E’ in vigore il nuovo accordo ortografico della lingua portoghese.

Dal primo gennaio 2016 il portoghese si fa “più brasiliano.” E’ entrato in vigore il nuovo accordo ortografico tra i paesi di lingua portoghese. E’ frutto di un lungo lavoro dell’Accademia Brasiliana di Lettere e dell’Accademia di Scienze di Lisbona. È stato firmato nel 1990 ed è entrato in vigore, non in maniera definitiva, nel 2009 sia in Brasile che in Portogallo. Ora si fa sul serio.

dizionario

L’accordo è stato pensato per dare una uniformità, soprattutto, al linguaggio commerciale, giuridico internazionale. L’idea è quella di dare al portoghese un’identità internazionale e, cosi, incentivare, anche, lo scambio scientifico e culturale tra i paesi. Per mettere in pratica la CPLP Comunità dei Paesi di Lingua Portoghese – ha stabilito la creazione di vocabolari ortografici nazionali e, ulteriormente, un vocabolario ortografico comune che consoliderà tanto il lessico quanto le specificità di ogni Paese di lingua portoghese.Oggi sono 8 le nazioni che fanno parte della CPLC: Brasile, Portogallo, Angola, Capo Verde, Guinea Bissau, Mozambico, San Tomè e Principe e Timor Est.

L’accordo non cambia l’idoma in tutti i paesi allo stesso modo. In Brasile, per esempio, hanno subito alterazioni 2 milla vocaboli, ovvero, il 0,5% delle parole. In Portogallo, invece, sono circa 10 mila termini che sono stati cambiati – l’ 1,5%. Un esmepio semplice: prima, i portoghesi scrivevano “óptimo” e “selecção”. Ora devono scrivere “ótimo” e “seleção”), come si è scritto da sempre in Brasile.

Ecco, alcuni dei cambiamenti: 

L’accento acuto non c’è più nelle parole con un incontro vocalico in una unica sillaba la dove la penultima è tonica. 

Heróico  heroico; assembléia – assembleia 

Sparisce l’accento dai vocaboli parossitoni con “i” e “u” che formano un iato

feiúra – feiura

Intanto le vocali “i” e “u” continuano ad essere accentuate se formano un iato e si trovano da sole nella stessa silaba oppure se sono seguite dalla consonante “s”.

baú e baús.

Il trema non c’è più.  Tranqüilo – tranquilo; freqüente frequente. 

L’accento circonflesso nelle pocche doppie, in portoghese, è stato eliminato. E sparisce anche il circonflesso nella terza persona plurale del presente indicativo di alcuni verbi.

vôo – voo; lêem leem 

L’accento è stato eliminato anche la dove serviva per differenziare una preposizione da un verbo. Parole con significato diverso ma la stessa pronuncia.

pára (terza persona del verbo parar (fermare) e para( preposizione).

L’eccezione alla nuova regola vale per il vocabolo por e pôr.

pôr (verbo – mettere ) mantiene l’accento per non confondersi con la preposizione por. 

Non sarà difficile aggiornarsi ma per chi ha già iniziato a studiare il portoghese da un po’ ci vorrà del tempo. Ecco un link con un PDF con tutte le nuove regole del accordo ortografico. file:///C:/Users/Ane/Downloads/novo-acordo-ortografico-sem-segredo.pdf

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply